Cavolfiore Sott'olio
Conserve

CAVOLFIORE SOTT’OLIO la conserva gustosa da fare in casa

Chi mi conosce sa quanto io adori le Conserve sia dolci che salate, oggi voglio proporvi una delle mie preferite: il Cavolfiore Sott’Olio. Per farvi capire quanto ne sono ghiotta vi dirò che erano anni che non la preparavo; ne mangiavo talmente tanti che decisi di evitare di prepararli. Ma quando ho visto questi cavolfiori freschi, di un bianco brillante non ho saputo resistere. La ricetta è molto semplice e devo dire che è una di quelle da minimo sforzo e massima resa.

Per preparare il Cavolfiore Sott’Olio vi consiglio (se riuscite) di utilizzare cavolfiori bio, o comunque degli ortaggi che siano freschissimi e integri, senza ammaccature o segni di invecchiamento. Con questa ricetta otterrete dei cavolfiori chiari e cosa più importante dei cavolfiori croccanti e gustosi. Io li preparo in modo semplicissimo: una breve cottura in acqua, aceto e sale poi li lascio asciugare per tutta la notte; il giorno seguente li condisco con aglio, olio e peperoncino e li sistemo nei barattoli. Ovviamente si possono utilizzare le erbe aromatiche come rosmarino, origano, salvia, io li preferisco semplici. Provateli e mi direte.

Altre Ricette con il Cavolfiore da non perdere:

Cavolfiore al Parmigiano (solo 3 ingredienti)

Pasta e Cavolfiore alla Napoletana

Frittelle di Cavolfiore Veloci

Cavolfiore Affogato

Conserva di Cavolfiore Sott’Olio

Cavolfiore Sott'olio
Stampa

Cavolfiore Sott’Olio

Il Cavolfiore Sott'Olio è una delle mie conserve preferite, si prepara in poco tempo e il risultato finale è davvero molto gustoso. Un contorno sempre pronto specie per accompagnare piatti a base di carne.
Portata Conserve
Cucina Italian
Preparazione 10 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 20 minuti
Porzioni 3 vasetti medi
Calorie 400kcal
Autore Vale

Ingredienti

  • 1 Cavolfiore (grande)
  • 300 ml Acqua
  • 500 ml Aceto bianco
  • 10 grani Pepe nero
  • 2 cucchiai Sale
  • Q.b. Olio di Oliva (o di semi)
  • 2 spicchi Aglio
  • Peperoncini essiccati

Preparazione

Come fare il Cavolfiore Sott'Olio

  • Per la preparazione del Cavolfiore Sott'Olio per prima cosa procedere alla pulizia di questo, eliminare le foglie esterne e dividere il cavolfiore in cimette piccole ma non troppo. Lavare con cura sotto acqua corrente poi lasciarli sgocciolare. Intanto da parte preparare la pentola in cui verranno sbollentati.

Come cuocere il Cavolfiore

  • Per questo tipo di preparazione il cavolfiore dovrà essere leggermente scottato, in questo modo terra il suo colore, il suo gusto particolare e la sua consistenza croccante. In una pentola dal fondo largo versare l'acqua, l'aceto, il sale e i grani di pepe (quelli grossi), porre sul fuoco e lasciare che arrivi al bollore. A questo punto tuffare le cimette di cavolfiore e quando il bollore riprenderà, lasciar cuocere per 5 minuti poi estrarre dalla pentola con una schiumarola e mettere a sgocciolare. Se state utilizzando una pentola piccola potrete fare l'operazione in più riprese.
  • Quando avrete sbollentato tutto il cavolfiore, sistemare le cimette su un telo bianco e ovviamente pulito senza sovrapporle tra loro, coprire con un secondo telo e lasciar asciugare per tutta la notte.

Condire il Cavolfiore

  • Trascorso il tempo, affettare gli spicchi d'aglio privati della camicia e tenere da parte. Sistemare i cavolfiori in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati, aggiungere qualche fettina d'aglio e qualche peperoncino e se desiderate delle erbe aromatiche. Irrorare con l'olio fermandovi ad un centimetro dal bordo del vasetto, mi raccomando i cavolfiori dovranno essere completamente coperti dall'olio. Coprire con gli appositi coperchi (nuovi) e lasciarli così per almeno 1 ora, in questo tempo il livello dell'olio si potrebbe abbassare.
  • Trascorso il tempo verificare il livello dell'olio e se necessario aggiungerne altro, chiudere con gli appositi tappi e conservare in dispensa fino a 4 mesi. I vostri Cavolfiori Sott'Olio saranno pronti dopo circa 15 giorni, io non ho mai resistito così a lungo. Se non vi sentite sicuri di conservarli in questo modo potrete pastorizzarli con questo metodo: una volta chiusi ermeticamente i vasetti, sistemarli in una pentola capiente inserire dei canovacci tra i barattoli in modo da non farli urtare tra loro, coprire con acqua fredda e portare a bollore. Far bollire per circa 10 minuti poi spostare dal fuoco e farli raffreddare in pentola. Una volta freddi, asciugare i barattoli e conservarli in dispensa.

Note

Se non vuoi perdere nemmeno una ricetta e rimanere sempre aggiornato, salva nella tua rubrica questo numero (3516645064) come Deliziose Tentazioni di Vale. Nella chat di whatsapp scrivimi il tuo nome e cognome. tutte le volte che pubblicherò una nuova ricetta la riceverai in anteprima proprio sul tuo cellulare.
Se questa ricetta ti è piaciuta lascia una valutazione, per altre ricette visita il sito deliziosetentazionidivale.it e se ti va lascia un commento.
Conserva di Cavolfiore Sott'olio

Potrebbero anche interessarti:

Melanzane Sott’Olio a crudo

Zucchine Grigliate Sott’Olio

Pesto di Pomodori Secchi

Carciofi Sott’Olio

Confettura di Cipolle di Tropea

ARTICOLI CORRELATI

RICETTE PIU' LETTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valuta la ricetta