Melanzane Sott'oilo a Crudo
Conserve

MELANZANE SOTT’OLIO A CRUDO, la conserva più amata

Settembre è il mese in cui si preparano le Melanzane Sott’Olio, a mio parere la conserva numero uno. Durante l’inverno capita spesso di non avere tempo di preparare un contorno o semplicemente di non averne voglia; ecco il momento in cui arrivano le conserve a salvarci. Ci sono diversi modi per preparare le Melanzane Sott’Olio: c’è chi le lascia bollire per pochi minuti prima di metterle nei barattoli, c’è chi invece le cuoce dopo, io le ho sempre preparate A CRUDO.

Non le faccio cuocere ne prima ne dopo, e il risultato sono delle melanzane chiare, croccanti che non si ammollano nel tempo e cosa più importante sono squisite. La cosa importate per le Melanzane Sott’Olio a Crudo è avere sempre dei barattoli di vetro sterilizzati (anche usati ma in buone condizioni); a differenza i tappi, devono assolutamente essere nuovi e anch’essi sterilizzati. Per le melanzane la miglior cosa sarebbe utilizzarne senza semini interni, ma qualcuno potrà capitare.

Altre Conserve da non perdere:

Zucchine Grigliate Sott’Olio

Pesto di Pomodori Secchi

Carciofi Sott’Olio

Confettura di Cipolle di Tropea

Melanzane Sott'oilo a Crudo
Stampa

Melanzane Sott’Olio a Crudo

5 da 1 voto
Le Melanzane Sott'Olio a Crudo sono una delle conserve più preparate e più amate, perfette per accompagnare secondi piatti di carne.
Portata Conserve
Cucina Italian
Preparazione 1 day
Tempo totale 1 day
Porzioni 2 barattoli da 1 kg
Calorie 250kcal
Autore Vale

Ingredienti

  • 4,5 kg Melanzane
  • 300 gr Sale
  • 1 lt Aceto bianco
  • 1 lt Acqua

Per condire

  • 10 Peperoncini essiccati
  • 4 spicchi Aglio
  • Erbe aromatiche (facoltativo)
  • Sale
  • q.b Olio di semi

Preparazione

  • Per la preparazione delle Melanzane Sott'Olio a Crudo vi consiglio di cominciare la sera in modo da permettere alle melanzane di spurgare per tutta la notte. Lavare le melanzane eliminare le estremità, sbucciatele (io uso un pelapatate) e tagliarle prima a fette e poi a striscioline di circa 2 centimetri di spessore. Posizionare un colapasta nella vasca del lavandino e man mano adagiare le melanzane al suo interno.
  • Man mano che aggiungete le melanzane cospargerle con del sale e proseguire fino a che tutte saranno terminate. Mescolarle con le mani, noterete che cominceranno ad ammorbidirsi perdendo il loro liquido di vegetazione e in questo modo perderanno anche spessore. Schiacciarle per bene all'interno del colapasta e coprirle con un piatto. Posizionare su di esso un peso (io utilizzo una pentola piena d'acqua) e lasciar spurgare per almeno 12 ore, come vi dicevo io le lascio tutta la notte.
  • Trascorso il tempo, lavare la vasca del lavandino, attapparla in modo che l'acqua non vada via, versare al suo interno le melanzane e irrorarle con l'acqua e l'aceto. Mescolare in modo che le melanzane si stacchino tra loro e lasciarle riposare per circa 2 ore. In questo modo espelleranno il sale e cadranno eventuali semini. Intanto da parte sbucciare gli spicchi d'aglio e ridurli a fettine, tagliare i peperoncini se usate quelli freschi, io solitamente uso quelli secchi.
  • Trascorso il tempo scolare le melanzane e riporle nel colapasta, a questo punto andranno premute, io utilizzo il classico torchio specifico per questa operazione, se non ne avete uno potrete utilizzare uno schiaccia patate, l'importante è che il risultato finale siano delle melanzane asciutte e prive di liquido. Una volta premute tutte, unirle in una capiente ciotola e staccarle con le mani, condirle con aglio, olio, peperoncino, sale e se volete qualche erba aromatica (io non la utilizzo) e mescolare con cura. Lasciarle riposare per circa 1 ora avendo cura di mescolare di tanto in tanto.
  • Trascorso il tempo prendere i barattoli precedentemente sterilizzati e cominciate a riempirli uno per volta con le melanzane; aggiungerne poche per volta pressandole bene con le mani, quando i barattoli saranno pieni (lasciare 1 cm dal bordo) versare un cucchiaio di aceto (facoltativo) poi coprire totalmente con l’olio di semi fino all’orlo. Lasciare le Melanzane Sott’Olio senza tappo per circa 1 ora, questo servirà a far scendere bene l'olio, trascorso il tempo controllarne il livello e se dovesse servire aggiungere altro olio.
  • Le Melanzane Sott'Olio a Crudo sono preparate, sigillare con l'apposito tappo e conservare in dispensa al buio e al fresco. Attendere almeno una settimana prima di poterle gustare e una volta aperto il barattolo tenere in frigo facendo attenzione che siano sempre coperte da olio.

Note

Se non vuoi perdere nemmeno una ricetta e rimanere sempre aggiornato, salva nella tua rubrica questo numero (3516645064) come Deliziose Tentazioni di Vale. Nella chat di whatsapp scrivimi il tuo nome e cognome. tutte le volte che pubblicherò una nuova ricetta la riceverai in anteprima proprio sul tuo cellulare.
Se questa ricetta ti è piaciuta lascia una valutazione, per altre ricette visita il sito deliziosetentazionidivale.it e se ti va lascia un commento 😉
Melanzane Sott'oilo a Crudo (2)

Altre gustose ricette che potrebbero interessarti:

Spaghetti alla Poveriello

Patate Ripiene al Forno

Cipolle Caramellate

Zucchine Ripiene Leggere

Patate e Zucchine in Padella

Ragù Bianco

Petto di Pollo alla Birra

Melanzane a Funghetto

Condividi

Ti potrebbero interessare...

4 commenti

  1. Avatar
    Lucia dice:

    5 stars

    Assolutamente da provare!!!

    1. Vale

      Si Lucia sono fantastiche

  2. Avatar
    Anonimo dice:

    Buonissime

    1. Vale

      grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valuta la ricetta